Dafne

Dafne; oil on plywood; 75/55; 2015

 

IVAN ILIEV
“Dafne”

Ivan Iliev invia da Vienna la sua “Dafne”, una ricca invenzione nella quale una singolare vena decorativa si fonde ad una tecnica esecutiva impeccabile. Il riferimento al mito e’ del tutto evidente in quanto Dafne e’ un personaggio famoso della mitologia greca. La divina fanciulla era una ninfa che ad un certo momento venne concupita da Apollo per la sua bellezza, ma eccezionalmente il suo amore venne in maniera inusitata respinto e la ninfa fuggi per tutta la Tessaglia per sottrarsi alle brame dell’olimpio. Giunta all’estremo delle forze, chiese un supplice aiuto ai propri genitori, che scongiurarono gli dei, i quali accolsero la preghiera e la trasformarono in una pianta d’alloro proteggendola in extremis dalle braccia protese di Apollo, cosi’ come viene rappresentata la scena nel capolavoro del Bernini. Nel suo quadro Iliev interpreta in modo per lui caratteristico l’episodio dipingendo una vasta panoplia di vegetali, quei vegetali che furono complici della fanciulla inseguita dal divino seduttore. La rappresentazione e’ davvero molto ricca e traduce in tocchi minuti il proprio nucleo espositivo creando a sua volta un mito nella traduzione in termini contemporanei della vicenda antica

Aldo Maria Pero